preview-16dic

news-16dic

«Senza prevenzione non c’è e non ci può essere salute. Napoli da questo punto di vista sta facendo grandi passi in avanti, ma c’è ancora moltissimo da fare». Con queste parole il professor Francesco D’Andrea (professore ordinario di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica della FedericoII) ha annunciato la giornata di prevenzione che si terrà il 16 dicembre in piazza Trieste e Trento (dalle 9 alle 17). Semplice e molto chiaro lo slogan che spiega il senso dell’iniziativa organizzata in collaborazione con il Dr. Pietro Forestieri Direttore della Breast Unit della AOU: “Togliti il pensiero fai una visita al seno”.
«L’obiettivo della manifestazione – prosegue D’Andrea- è sensibilizzare un numero sempre più ampio di donne sull’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce dei tumori alla mammella, informandole sugli stili di vita da adottare e sui controlli diagnostici clinici e strumentali da effettuare, estendendo le informazioni anche al numero sempre più crescente di donne che oggi si sottopongono  ad interventi di chirurgia estetica del seno».
Impressionanti i numeri che riguardano le neoplasie del seno nella nostra regione. I casi di tumore al seno sono circa 46mila l’anno e di questi oltre 3mila solo in Campania e il 20% sono donne sotto i quarant’anni: le stime dicono che le neoplasie al seno sono completamente guaribili in oltre il 50% dei casi. Percentuale di guarigione che sale anche al 98% se preso in tempo.

«In queste condizioni – conclude il professor D’Andrea –  divulgare informazioni corrette e complete sulla chirurgia plastica della mammella è cruciale. Le donne devono sapere quali sono le possibilità che oggi ci sono a disposizione  per la chirurgia ricostruttiva dopo tumori, ma anche sulle correlazioni tra chirurgia estetica e i tumori. Una donna informata è una donna consapevole delle proprie scelte. Ricostruire chirurgicamente una mammella sottoposta a mastectomia non influisce in alcun modo sull’evoluzione della malattia di base anzi ne condiziona positivamente il decorso post-operatorio. La ricostruzione mammaria, infatti, permette alla donna di conservare la propria femminilità e dignità nella vita di relazione e nelle attività quotidiane, aiutandola ad affrontare il percorso terapeutico, il dolore, le paure e la malattia stessa».
L’iniziativa, giunta quest’anno alla sua xxx edizione, ha anche una valenza sociale molto importante. Le donne che lo vorranno potranno infatti approfittare di una equipe di esperti senza alcuna lista d’attesa (se non quella relativa al proprio turno) e senza alcun costo. A Piazza Trieste e Trento avranno a disposizione consulenze multidisciplinari con un risparmio che in media si aggira o supera i 100 euro per ciascuna visita.

2015 © Copyright - Igea S.Antimo - P.Iva 02916181213

Per informazioni contattaci         081 832.86.47