radiazioni-igea-s.antimo

Quando si sente parlare di radioattività e di energia nucleare è naturale avvertire un senso di paura istintiva e involontaria. Ci ricorda le bombe atomiche, i disastri di Cernobyl e Fukushima. Ci sentiamo minacciati da una specie di mostruoso prodotto della scienza.

La radioattività è in natura

Eppure la radioattività è un fenomeno del tutto naturale, presente sulla Terra fin dalla sua origine e non ha certamente impedito sia il sorgere della vita che lo sviluppo degli esseri viventi ma anzi ha giocato un ruolo essenziale nell’evoluzione biologica.

Siamo immersi in un mare di radioattività

Solo per il fatto di abitare sulla terra infatti siamo immersi in un mare di radioattività in massima parte di origine naturale, dovuta ai raggi cosmici e agli elementi radioattivi contenuti in quasi tutti i minerali, nel terreno, nelle acque, nel nostro cibo e anche nel nostro corpo.

Solo una piccola parte di questa radioattività è dovuta alle attività dell’uomo, le Radiografie, la Medicina Nucleare, la Radioterapia. 

La medicina moderna

I più importanti progressi della medicina moderna sono dovuti alla introduzione di tecniche di indagine che usano le radiazioni ionizzanti: la TAC, la PET, la Medicina Nucleare hanno apportato formidabili benefici nella diagnosi delle malattie e le radiazioni stesse vengono utilizzate dai Medici Radioterapisti e dal Fisici Medici per la cura dei tumori, sia da sole sia con la chirurgia e la chemioterapia.

Quindi smettiamo di allarmarci quando sentiamo parlare delle radiazioni. Non c’è niente di cattivo nelle scoperte scientifiche tranne quando ne facciamo cattivo uso!

Sottoporsi ad una indagine diagnostica in un centro di Medicina Nucleare, oltre all’inevitabile ansia del responso, non deve generare preoccupazioni riguardo alla pericolosità o alla dolorosità delle metodiche impiegate.

Radiofarmaci sicuri

I radiofarmaci usati possono essere considerati del tutto sicuri dopo anni di impiego clinico rigorosamente controllato in tutte le sedi di Medicina Nucleare del mondo.

La Medicina Nucleare moderna non fa né più né meno male della Radiologia tradizionale. Per entrambe l’essenziale è limitarne l’impiego allo stretto indispensabile.

Unica vera controindicazione, come sempre, è la gravidanza, quando l’esecuzione di una scintigrafia deve essere attentamente valutata ed effettuata solo se l’indagine risulta indispensabile, improrogabile e insostituibile con altre che non facciano uso di radiazioni ionizzanti.

I contenuti di questo articolo sono pubblicati solo a scopo informativo, pertanto non sostituiscono il parere del medico.

2019 © Copyright - Gestione Centro di Diagnostica Radiologia ed Ecografica srl - P.Iva 01330151216 - C.F. 04386980637 - REA 359055 - Cap.Soc. €224.000,00