Lo yogurt per prevenire il cancro al colon-retto

Secondo uno studio della Washington University School of Medicine lo yogurt sarebbe utile per prevenire il cancro al colon-retto.

I partecipanti a questa ricerca hanno fornito informazioni dettagliate sul loro stato di salute, lo stile di vita e le abitudini alimentari. È risultato che rispetto agli uomini che non mangiavano yogurt, quelli che ne prendevano almeno 2 porzioni settimanali, avevano il 19% in meno di probabilità di sviluppare i cosiddetti adenomi convenzionali (il tipo più comune di polipi trovati nel colon e nel retto durante le colonscopie) e il 26% in meno di probabilità di sviluppare adenomi con possibilità di trasformarsi in cancro.

Secondo il dr. Yin Cao, co-autore dello studio questi “dati forniscono nuove prove sul ruolo dello yogurt nella fase iniziale dello sviluppo del cancro del colon-retto”, ha affermato .

Per ridurre al minimo il rischio di cancro del colon-retto, infatti, gli adulti dovrebbero iniziare a sottoporsi a controlli periodici già all’età di 45 anni.

Lo screening precoce può rilevare i tumori quando sono più piccoli e facili da trattare, aumentando così le probabilità di sopravvivenza. Normalmente, infatti, i polipi anormali possono richiedere da 10 a 15 anni per trasformarsi in cancro del colon, e alcuni adenomi riscontrati anticipatamente con lo screening potrebbero non diventare mai cancerosi o, al contrario, risultare fatali.

Continua il dr. Yin Cao:

“I risultati, se saranno confermati da studi futuri, suggeriscono che lo yogurt potrebbe integrare lo screening del cancro del colon-retto e ridurre il rischio di adenoma”.

Questo risultato potrebbe essere dovuto al fatto che lo yogurt promuove la crescita di batteri sani nell’intestino.

“Si ritiene che gran parte dei benefici dei prodotti lattiero-caseari derivi dal calcio, che sappiamo, può aiutare a prevenire il cancro del colon”, ha affermato il Dr. Graham Colditz, direttore associato per la prevenzione e il controllo presso il Centro antitumorale Alvin J. Siteman di Saint Louis. “Tuttavia, poiché questo studio ha preso in considerazione l’assunzione di calcio, tra gli altri fattori dietetici, questi risultati suggeriscono che lo yogurt potrebbe ridurre il rischio attraverso una strada diversa dal calcio”.

I probiotici nello yogurt potrebbero dunque svolgere un ruolo importante. Continua Colditz, infatti:

“possono aiutare a ridurre l’infiammazione – un fattore di rischio di cancro – nonché, legare e neutralizzare alcuni agenti cancerogeni nel colon.”Le persone che vogliono aggiungere yogurt alla loro dieta dovrebbero concentrarsi su opzioni senza grassi o magre e prestare attenzione alla loro dieta generale”.

AVVISO ALL’UTENTE
Le informazioni fornite in questo articolo hanno natura generale e sono pubblicate a scopo puramente divulgativo, pertanto non possono sostituire in alcun caso il parere del medico.

Condividi questo articolo
ISO
SSC NAPOLI
PREMIO BUONA SANITA' 2014