Stretching, la soluzione per il mal di schiena

A volte il mal di schiena riesce ad essere davvero debilitante, tanto che le persone spesso si rivolgono ad antidolorifici per risolvere il problema e alla fine si scopre che la soluzione migliore è solo un po’ di sano stretching.

Molti dolori alla schiena, infatti, possono essere risolti facendo esercizi regolari per mantenere forti e flessibili i muscoli che supportano la colonna vertebrale.

Un recente studio ha notato che i partecipanti alla ricerca che hanno seguito un regime di stretching di 12 settimane, hanno riferito un migliore funzionamento della schiena, meno dolore e una ridotta assunzione di antidolorifici, dimostrandone così l’efficiacia.

Stretching, un aiuto per testa, collo e schiena

Lo stretching, di fatto, non aiuta solo ad allentare i muscoli e a liberarsi dai dolori, ma ci rende anche più agili. In più può anche essere d’aiuto contro il mal di testa, grazie a semplici esercizi come la rotazione del collo e il rilassamento delle spalle.

Lo stretching serve anche a garantire una corretta circolazione del sangue: se non scorre con fluidità potrebbe comportare svariate complicanze fisiche.

Tra gli altri vantaggi si ricordano:

  • riduzione della tensione nei muscoli che sostengono la colonna vertebrale;
  • miglioramento della gamma di movimento e della mobilità generale;
  • riduzione del rischio di disabilità causata da mal di schiena;
  • aumenta il flusso di sangue ai muscoli, il che fornisce l’energia necessaria per affrontare la giornata.

Suggerimenti

Di seguito alcuni suggerimenti per praticare uno stretching adeguato:

  • indossate abiti comodi che non limitino i vostri movimenti;
  • lo stretching dovrebbe essere indolore, non forzate il corpo in posizioni troppo difficili o dolorose;
  • andate adagio ed allungatevi lentamente, in modo da evitare di rimbalzare, affaticamento muscolare. Gli esercizi vanno svolti con pazienza e attenzione;
  • cercate di praticarlo di prima mattina, prima che qualsiasi altra cosa si frapponga;
  • ma va bene anche prima di andare a dormire perché vi aiuterà ad alleviare la tensione derivante dalla giornata, aiutando a rilassare il corpo e facilitando il sonno;
  • affinché lo stretching funzioni davvero dovete farlo diventare una pratica quotidiana;
  • ricordatevi di non procedere da soli: gli allungamenti per alleviare i dolori dovranno essere prescritti da un medico, un fisioterapista o uno specialista della colonna vertebrale.

Fonte: spine-health.com, daveasprey.com

AVVISO ALL’UTENTE
Le informazioni fornite in questo articolo hanno natura generale e sono pubblicate a scopo puramente divulgativo, pertanto non possono sostituire in alcun caso il parere del medico.

Condividi questo articolo
ISO
SSC NAPOLI
PREMIO BUONA SANITA' 2014