Torcicollo, e se fosse colpa del cuscino?

Torcicollo, e se fosse colpa del cuscino? Il dolore al collo è una problematica molto diffusa e che trova terreno fertile negli smartphone, che spingono a guardare costantemente in basso. Anche dormire sulla schiena con la testa piegata in avanti, può peggiorare il problema.

Per sopperire a questi problemi, il più grande alleato del benessere del collo è il cuscino, il cui scopo è mantenere il collo parallelo al materasso, piuttosto che piegato verso l’alto o verso il basso. Tuttavia ne esistono diversi tipi e non sempre svolgono il loro ruolo a dovere:

  • il cuscino di schiuma che si adatta al contorno cervicale è sicuramente quello che funziona meglio. La testa, infatti, riposa in una depressione centrale, per cui il collo poggerà su un lato meno elevato quando si è distesi sulla schiena o su un lato più elevato quando si è di lato. I cuscini di schiuma sono i migliori per sostenere il collo;
  • il lattice naturale offre un importante supporto durante il sonno. La zona in cui poggiamo la testa diventa calda e questo può rendere il sonno irrequieto; il lattice naturale, invece, evita che ciò accada, offrendo un sonno più fresco e profondo;
  • i cuscini di piume sono quelli che causano maggiori problemi al collo. Anche se quando poggiamo la testa ci sentiamo a nostro agio, le piume tendono comunque a muoversi e ciò rischia di farci mancare il supporto giusto;
  • i cuscini di grano saraceno offrono un buon supporto a testa e collo, aiutando il sonno, almeno finchè il supporto non scivoli via o il rumore del grano non ci svegli durante la notte;
  • se si ha l’abitudine di dormire a pancia in giù, i cuscini per il corpo e quelli laterali possono aiutare a migliorare la postura durante il sonno. Essi forniscono la giusta pressione sullo stomaco mentre ti mantengono in posizione laterale e aiutano a mantenere allineata la colonna vertebrale. Inoltre sostengono la pancia che cresce durante la gravidanza;
  • se si ha un materasso più solido, si avrà bisogno di un cuscino più spesso, perché la spalla non riuscendo ad affondare nel materasso, avrà bisogno di uno spazio più ampio per allineanre parallelamente il collo e tenere la testa alzata a sufficienza;
  • se invece si ha un coprimaterasso in memory foam o un materasso con rivestimento trapuntato, il cuscino dovrà essere più sottile, perché la spalla tenderà ad affondare nel letto: in questo caso il cuscino dovrà riempire uno spazio più piccolo tra la spalla e la testa.

Un cuscino che sostiene il collo in modo corretto è fondamentale per dormire sonni tranquilli e soprattutto senza dolore, anche se ogni tipo ha i suoi pro e contro.

Non esiste un cuscino in grado di soddisfare le esigenze di tutti, ma forse questi consigli possono aiutarti a trovarne uno adatto a te.

AVVISO ALL’UTENTE
Le informazioni fornite in questo articolo hanno natura generale e sono pubblicate a scopo puramente divulgativo, pertanto non possono sostituire in alcun caso il parere del medico.

Condividi questo articolo
ISO
SSC NAPOLI
PREMIO BUONA SANITA' 2014