Esami per la Risonanza Magnetica con MDC

Gli esami per la Risonanza Magnetica con MDC, da effettuare prima dell’esame, sono disponibili al Centro Igea a Sant’Antimo.

Prima di alcuni tipi di Risonanza Magnetica, è necessario iniettare in una vena del braccio o della mano una sostanza chiamata gadolinio, un mezzo di contrasto che aiuta il medico ad avere una visuale migliore delle regioni interne del corpo.

Poichè l’insufficienza renale grave potrebbe costituire una controindicazione rispetto alla Risonanza Magnetica con Mezzo di Contrasto a tutti i pazienti il protocollo richiede alcuni esami di laboratorio preliminari, per verificare le condizioni di salute e in particolare i valori della creatinina e dell’azotemia che rappresentano un indice di funzionalità renale.

Esami per la Risonanza Magnetica con MDC inclusi nel pacchetto

• Azotemia
• Glicemia
• Creatinina

Il Centro Igea a Sant’Antimo esegue gli esami per la preparazione alla Risonanza Magnetica con Mezzo di Contrasto a una tariffa ridotta di € 12.

Perchè si eseguono questi esami

Azotemia

Verifica il tasso della quantità di azoto nel sangue ed indica con precisione la funzionalità dei reni, infatti valori alterati indicano una imperfetta depurazione del sangue. Un aumento dei valori dell’azotemia (iperazotemia) si riscontra principalmente in patologie renali croniche, come la glomerulonefrite cronica e le pielonefriti.

L’iperazotemia è presente anche in patologie come l’insufficienza renale acuta ed in casi di ostruzione del tratto urinario, oltre che a causa di emorragie, dieta o terapia steroidea. Anche molti farmaci possono causare un aumento dei livelli di azotemia nel sangue.

Per questi motivi, l’azotemia è uno degli esami di riferimento prima di una TAC o di una RM con mezzo di contrasto.

Glicemia

Questo esame permette la misurazione della concentrazione di glucosio nel sangue.

Creatinina

La creatinina aumenta notevolmente la sua concentrazione plasmatica in presenza di un danno renale ed è quindi uno degli esami di riferimento prima di una TAC o di una RM con mezzo di contrasto.

La creatinina è usata come indice della funzionalità renale, infatti se i suoi livelli nel sangue aumentano, significa che i reni non riescono a farla passare nelle urine e quindi non svolgono bene il loro lavoro.

CONTATTACI

Contattaci per prenotare un Pacchetto e per richiedere maggiori informazioni.

 127 total views,  1 views today

ISO
SSC NAPOLI
PREMIO BUONA SANITA' 2014