defeco-rm-igea-santantimo

La Defeco-Rm o Risonanza Magnetica dinamica del pavimento pelvico è un esame radiologico che consente la valutazione anatomo-funzionale degli organi pelvici (retto, vescica, vagina) e che permette di studiare in maniera statica e dinamica le strutture anatomiche pelviche coinvolte nella defecazione.

La Defeco-RM è una procedura innocua per la salute perchè non utilizza radiazioni, bensì un campo magnetico e onde a radiofrequenza.

Il Centro Igea a Sant’Antimo esegue la Defeco-Rm in convenzione con il SSN.

Per quali patologie è indicata la Defeco-RM

La RM dinamica del pavimento pelvico è indicata per la stipsi cronica, il prolasso rettale, vescicale e uterino, l’incontinenza, l’anismo e per quelle condizioni che fanno sospettare un problema di defecazione.

A cosa serve la Defeco-RM

Lo scopo dell’indagine è individuare la presenza e la causa di eventuali patologie organiche e funzionali degli organi e del pavimento pelvico in generale.

Cause funzionali della defecazione ostruita

Quando la muscolatura striata che compone il pavimento pelvico non è più coordinata nell’attività espulsiva del retto e del transito anale, si crea un ostacolo meccanico alla fuoriuscita delle feci: la dissinergia del pavimento pelvico.

Cause funzionali della defecazione ostruita

Risonanza Magnetica dinamica del pavimento pelvico

Gli organi pelvici sono sostenuti da un complesso sistema di muscoli e tendini chiamato pavimento pelvico.

Gli organi pelvici (vescica, uretra, utero, vagina, retto e ano) poggiano sul pavimento pelvico che li sostiene come un’amaca.

Inoltre, l’uretra e il canale anale, per poter effettuare la minzione e la defecazione, devono attraversare il pavimento pelvico, che forma intorno ad essi gli sfinteri uretrale e anale.

La predisposizione genetica e l’età avanzata possono indebolire il pavimento pelvico sia negli uomini sia nelle donne.

Altre concause possono essere la stipsi cronica, il sovrappeso e la sedentarietà, il sollevamento errato di carichi pesanti, la tosse cronica, le gravidanze, gli interventi chirurgici come l’isterectomia per le donne e la prostatectomia radicale per l’uomo.

Quando, in seguito a questi eventi o patologie, il pavimento pelvico perde la sua funzione di supporto, si determina un prolasso più o meno grave con conseguente discesa degli organi che sostiene (uretra, vescica, volta vaginale, cervice, piccolo intestino, sigma o retto.

Il prolasso degli organi pelvici è una condizione abbastanza comune nelle donne, specialmente in menopausa o a seguito di gravidanza con travaglio prolungato e di parti vaginali anche podalici.

Patologie organiche della defecazione ostruita

Tra le cause organiche della defecazione ostruita possono esserci diverse malattie del canale anale quali la ragade anale, il prolasso emorroidario, la stenosi anale, l’invaginazione rettale, il cancro del retto, ecc.

Tutte queste patologie, negli anni, causano modifiche strutturali della parete del retto.

Diagnosi con la Defeco-RM da Igea S. Antimo

Al Centro Igea a S. Antimo a Napoli eseguiamo la Risonanza Magnetica dinamica del pavimento pelvico.

Ricordiamo che in caso di defecazione ostruita, una diagnosi non corretta può comportare un intervento chirurgico inutile o non appropriato.

Purtroppo, il solo esame obiettivo delle pelvi non è sufficente a definire l’organo (o gli organi) coinvolti.

La necessità di metodi diagnostici più approfonditi e adeguati ha portato alla moderna RM dinamica del pavimento pelvico o Defeco-RM.

Come si esegue la RM dinamica del pavimento pelvico

La sera prima dell’esame, il paziente deve effettuare un piccolo clistere rettale di pulizia che sarà ripetuto il mattino stesso dell’esame.

Subito prima della Defeco-RM, al paziente sarà posizionato un pannolone per adulti.

Per avere una distensione vescicale consona per tentare di effettuare la fase minzionale, è necessario che il paziente non abbia urinato nelle ultime due ore.

La procedura si esegue mediante l’introduzione di circa 180 cc di gel acquoso nell’ampolla rettale.

Il gel ha lo scopo di distendere le pareti del retto, provocando un’espulsione dello stesso per simulare la defecazione naturale.

La metodica in RM prevede la possibilità di effettuare l’esame in posizione supina (con le gambe un po’ piegate ed appoggiate su un supporto bloccato in fondo al lettino in modo da consentire un aiuto durante la spinta).

L’esame prevede tre fasi:
la prima è statica: il paziente deve rimanere fermo nella posizione indicata dall’operatore;
la seconda è dinamica: l’operatore, tramite un microfono, chiederà al paziente, prima, di contrarre l’ano e poi di spingere come se dovesse andare di corpo, poi di evacuare cercando di espellere il gel;
la terza è dinamica: l’operatore, tramite microfono, chiederà al paziente di effettuare la fase minzionale.

Controindicazioni alla Defeco-RM

La situazione clinica di alcune persone finisce per costituire una controindicazione rispetto alla risonanza magnetica. Ci riferiamo, in particolare, a soggetti portatori di:

  • Pacemaker;
  • Neurostimolatori;
  • Pompe inserite nel corpo per il rilascio di chemioterapici in ambito oncologico;
  • Elementi metallici dotati di magnetismo;
  • Protesi all’orecchio interno.

Sebbene non sia stata ancora dimostrata una sensibilità dell’embrione ai campi magnetici statici e alle onde elettromagnetiche a radiofrequenza, è prudente non effettuare l’esame RM nelle donne durante il primo trimestre di gravidanza.

Al di là di queste situazioni, la risonanza magnetica è una metodica sicura che può essere applicata a qualsiasi soggetto.

Quanto dura una Defeco-RM

L’esame ha una durata variabile tra i 10 ed i 20 minuti.

Vantaggi della Risonanza Magnetica dinamica del pavimento pelvico

Contrariamente alla defecografia, uno dei vantaggi fondamentali della Risonanza Magnetica è l’assenza di radiazioni ionizzanti.

Questo è particolarmente importante nel caso di pazienti donne ed in età fertile: un esame convenzionale di defecografia completo sottopone le ovaie a una dose radiante non dannosa in sè, ma potenzialmente cumulabile con eventuali altri esami che utilizzano raggi X.

Questa caratteristica permette di ripetere l’esame, se necessario, senza danni per la salute del paziente.

Effetti collaterali della Defeco-RM

La Risonanza Magnetica dinamica del pavimento pelvico è un esame sicuro e poco invasivo che non comporta effetti collaterali, e consente di ritornare alle proprie attività subito dopo averlo eseguito.

La Defeco-RM al Centro Igea a Napoli

La Risonanza Magnetica del pavimento pelvico è disponibile presso le sedi del Gruppo Igea, il Centro Igea a Sant’Antimo e l’X-Ray Center a Grumo Nevano.

Preparazione alla Defeco-RM

Prima di effettuare la Defeco-RM sarà necessario seguire una procedura di preparazione all’esame e, nel caso in cui sia previsto il Mezzo di Contrasto, alcuni prelievi ematici.

Inoltre, i pazienti allergici, dovranno praticare una terapia desensibilizzante preventiva.

Tutte le informazioni e le indicazioni da seguire saranno comunque fornite al paziente in fase di prenotazione dal nostro Personale addetto.

Scarica i moduli informativi per la preparazione alla Defeco-RM

Modulo informativo per la preparazione alla Defeco-RM

Esami richiesti per l’esecuzione di TC o RMN con mezzo di contrasto

Terapia desensibilizzante per pazienti allergici da praticare prima dell’esame

Codici per la prescrizione dell’esame

L’impegnativa del medico curante dovrà riportare le seguenti diciture (su una singola ricetta):

88955.001 Addome Inferiore con e senza MDC
Quesito Diagnostico: Somministrazione rettale di gel acquoso

Contattaci

Per informazioni e prenotazioni chiama il Centro Igea

 4,812 total views,  4 views today

ISO
SSC NAPOLI
PREMIO BUONA SANITA' 2014