check-up-prostata-completo-igea-2

Il Check-Up Prostata completo è consigliato agli uomini con età superiore ai 50 anni che vogliono eseguire una valutazione approfondita sullo stato di salute della ghiandola prostatica.

Check-Up prostata completo, perchè è così importante

La prostata a partire da circa i 45/50 anni di età va incontro ad alcuni cambiamenti come ipertrofia o ingrossamento che variano da soggetto a soggetto per intensità e per velocità di sviluppo.

Senza dimenticare la peggiore delle patologie che riguardano questa ghiandola, il tumore alla prostata, che è il secondo tumore più frequente nell’uomo.

Il Gruppo Igea ha studiato un percorso di prevenzione e diagnosiin cui ciascun esame è un tassello basilare per giungere ad una accurata valutazione finale dello stato di salute della prostata.

Dagli esiti della prima fase si stabilirà se il paziente dovrà o meno sottoporsi a ulteriori accertamenti, sempre più specifici e orientati alla diagnosi ed alla cura più efficace.

Check-Up Prostata completo, gli esami inclusi nel pacchetto

• PSA totale (Antigene Prostatico Specifico)
• PSA libero
• Ecografia prostatica
Risonanza Magnetica Multiparametrica della Prostata

Il Centro Igea a Sant’Antimo esegue il Check-up Prostata completo a una tariffa ridotta di € 132.

Prevenzione prostata, quali sono gli esami da eseguire

PSA totale (Antigene prostatico specifico)

Il PSA (antigene prostatico specifico) è una proteina prodotta dalla prostata. Si misura il dosaggio nel sangue perché un suo aumento può indicare la presenza di un tumore prostatico.

Non è un esame specifico: il riscontro di elevati valori non è sufficiente a formulare la diagnosi di tumore, poiché può aumentare anche in caso di patologie infiammatorie della prostata o in caso di marcata ipertrofia.

Il sospetto diagnostico deve dunque essere supportato da ulteriori accertamenti.

PSA libero

Per completare la diagnosi differenziale può essere di aiuto anche l’analisi del rapporto tra PSA libero e PSA totale.

L’’ipertrofia prostatica benigna produce alti valori di PSA libero: un Paziente con bassi livelli di PSA libero e alti livelli di PSA totale (PSA libero / PSA totale <10) presenta un alto rischio di tumore.

Al contrario un Paziente con alti livelli di PSA libero (PSA libero / PSA totale >20) ha un rischio minore di essere affetto da tumore maligno.

Per valutare l’evoluzione dei valori nel tempo è importante il monitoraggio annuale, poiché un PSA che ogni anno aumenta in maniera significativa è suggestivo di alto rischio di tumore; se i valori alternativamente scendono e salgono indicano più probabilmente una patologia infiammatoria.

L’esame va eseguito a partire dai 50 anni e si effettua con un prelievo di sangue (non è necessario il digiuno).
Il risultato deve essere interpretato da uno Specialista che saprà valutare se continuare con il solo monitoraggio annuale o se è il caso di indirizzare il Paziente a ulteriori accertamenti diagnostici.

Ecografia prostatica

L’ecografia della prostata permette di valutare la morfologia della ghiandola e di rilevare eventuali ingrossamenti o neoformazioni.

Con l’esame ecografico è possibile valutare le cause di ritenzione urinaria, di minzione difficoltosa o comunque verificare gli effetti di un’eventuale ipertrofia prostatica benigna.

Risonanza Magnetica Multiparametrica della prostata

La Risonanza Magnetica Multiparametrica della prostata è fondamentale nella valutazione di pazienti con PSA alterato e sospetto clinico di neoplasia maligna.

L‘esame consente di delineare l’anatomia e lo stato funzionale della prostata e dei tessuti circostanti ed è attualmente la metodica migliore.

Questo tipo di RM acquisisce parametri multipli (morfologia, perfusione ematica, densità cellulare e metabolismo) garantendo dettagli diagnostici elevatissimi.

CONTATTACI

Contattaci per prenotare un Pacchetto e per richiedere maggiori informazioni.

 104 total views,  1 views today

ISO
SSC NAPOLI
PREMIO BUONA SANITA' 2014